Analisi di un romanzo

Nel mio primo testo, “Olio di mandorle amare”, ciascuna delle due protagoniste raccontava la storia dal proprio punto di vista, alternando eventi dell’età adulta e flashback fino all’adolescenza, ricostruendo reciproci sentimenti e incomprensioni.

In questo secondo lavoro, “Solo tre gradi di separazione”, lo scorrere del tempo è condiviso ma sono i piani spaziali a intersecarsi: ciascun personaggio vive nel suo mondo – dai centri di calcolo dell’Università di Ingegneria di Catania agli appartamenti occupati abusivamente nel quartiere di Librino – finché una serie di eventi intreccia le varie storie.

Ogni capitolo ha un protagonista differente per ambiente, vissuto e linguaggio, fornendo così una lettura dai riferimenti continuamente cangianti. La conclusione di un brano spinge (si spera) a proseguire il testo per ritrovare il percorso appena interrotto.

Il resto sulla pagina FB del romanzo: https://www.facebook.com/Solo-Tre-Gradi-Di-Separazione-Romanzo-1614267661977887/

Advertisements